organizzazione

CNA

in collaborazione con

carivit camera di commercio unioncamere unione europea unione europea regioneLazio fondo europeo

con il patrocinio di

viterbo provincia

organizzazione

CNA

in collaborazione con

carivit
camera di commercio
unioncamere
unione europea
Reppublica italiana
regioneLazio
fondo europeo

con il patrocinio di

viterbo
provincia

Sona Sturalova

Contatti

Indirizzo: Via Galileo Galilei, 1

Orte

Telefono: 349.8795774

E-Mail: artedisonia@yahoo.com

Facebook: https://www.facebook.com/ceramichemyartss

Sito Web: https://myartssblog.wordpress.com

Vetro, ceramica, pietra ed affini

Chi è

Myartss Laboratorio Ceramico creativo. Iscritta all’Albo delle Imprese Artigiane nel 2020, Sona è nata a Praga e ha iniziato il suo percorso nel 2010 partecipando a diversi corsi, grazie ai quali ha potuto approfondire le sue molteplici passioni.

Dalla pittura su tela, sia ad acrilico che ad olio, con cui ha partecipato alla collana artistica “Arte e artisti contemporanei”, all’esecuzione di torte artistiche, al cucito creativo. Ma una in particolare è riuscita a trasformarla nel suo lavoro: la ceramica. Ora infatti è titolare dell’impresa Myartss, un laboratorio creativo dove realizza manufatti in ceramica, a partire dalla lavorazione dell’argilla.

Tali prodotti vengono poi rifiniti con tecniche pittoriche come il terzo fuoco classico o all’olio molle, il soprasmalto (secondo fuoco) o la cuerda seca. Inoltre la progettazione del manufatto coinvolge a 360° il cliente, che può partecipare attivamente alla scelta di ogni dettaglio.

La bottega propone corsi creativi ceramici a ragazzi, bambini ma anche adulti, per tramandare questa arte, soprattutto tra i più giovani. L’obiettivo dell’impresa è infatti quello di portare a una riscoperta della manualità, realizzando e proponendo oggetti unici fatti o dipinti a mano senza l’utilizzo di macchinari.

Le Opere

L’opera proposta in concorso, intitolata “Violino fiorito”, è un violino in ceramica (cm 38 x 15) realizzato interamente a mano a lastra, utilizzando l’argilla rossa. I fiori e le altre decorazioni in 3D sono stati colorati usando l’engobbio bianco, un rivestimento a base argillosa che ricopre il corpo ceramico.

Inoltre, in seguito alla prima cottura, è stata effettuata una patinatura a base di cera e bitume naturali sul manufatto, in modo tale da conferirgli un aspetto invecchiato.

La scelta di questo strumento deriva dalla volontà di rappresentare l’eleganza della musica e la delicatezza della primavera, che con il suo arrivo riporta una ventata di vita.

Il violino bicolore (cm 27 x 10) è stato realizzato a lastra con una tecnica giapponese chiamata Neriage o Nericomi, che prevede l’impiego di diversi colori d’argilla. In questa occasione, è stata utilizzata la terra rossa “SIR 2 San Sepolcro” con l’impasto nero/bruno per artistica “ANC 5 “.

Il violino piccolo (cm 27 x 10) è stato realizzato in argilla rossa utilizzando la tecnica a lastra ed è stato patinato con cera e bitume naturali.