organizzazione

CNA

in collaborazione con

carivit camera di commercio unioncamere unione europea unione europea regioneLazio fondo europeo

con il patrocinio di

viterbo provincia

organizzazione

CNA

in collaborazione con

carivit
camera di commercio
unioncamere
unione europea
Reppublica italiana
regioneLazio
fondo europeo

con il patrocinio di

viterbo
provincia

Roberto Todini

Contatti

Indirizzo: Via Leonardo da Vinci, 16 - 18

Tarquinia

Telefono: 339.7893460

E-Mail: info@todinisculture.it

Facebook: https://www.facebook.com/todini.sculture

Sito Web: www.todinisculture.it

Chi è

Nato nel 1964, dopo una esperienza di lavoro come geometra, nel 1987 decide di lavorare in campo artistico per poter esprimere la propria creatività.

Frequenta corsi di modellato nella studio del maestro Patrizio Zanazzo e dai primi anni ‘90 conduce con il fratello un’attività di artigianato d’arte, che spazia dagli arredi classici e di design alla scultura, operando con tanti materiali, dalla pietra alla ceramica.

L’impresa Todini Sculture realizza sculture a 360 gradi, ma l’attività è incentrata soprattutto sull’arredamento. Produce arredi e architetture per interni ed esterni: camini, fontane, basi per tavoli, diversi elementi architettonici.

Le sculture ripropongono modelli classici dell’arte greca o comunque antica, ciascuna patinata così da sembrare un pezzo da museo. Proposte anche originali opere di scultura contemporanea.

L’impresa ha realizzato fontane per piazze comunali (Tarquinia e Arlena di Castro), monumenti (è suo quello alla processione del Cristo Risorto, a Tarquinia), restauri (come la ricostruzione di vasche della fontana settecentesca monumentale di Tarquinia).

Nel 2011 la Todini Sculture è stata riconosciuta dalla Regione Lazio “bottega ad elevato valore estetico e culturale” e nel 2012 ha ottenuto l’autorizzazione all’uso del contrassegno d’origine e qualità. Ha ricevuto altresì il riconoscimento di “artigiano OmA” (dall’Osservatorio dei Mestieri d’Arte).

Le Opere

“Lume verticale”. L’opera, presentata in concorso, è realizzata in ceramica refrattaria chiara modellata a mano, cotta a 900 gradi.
Il paralume è in policarbonato.