organizzazione

CNA

in collaborazione con

carivit camera di commercio unioncamere unione europea unione europea regioneLazio fondo europeo

con il patrocinio di

viterbo provincia

organizzazione

CNA

in collaborazione con

carivit
camera di commercio
unioncamere
unione europea
Reppublica italiana
regioneLazio
fondo europeo

con il patrocinio di

viterbo
provincia

Cristiano Monzillo

Contatti

Indirizzo: Strada Tuscanese, 1/b

Viterbo

Telefono: 3286564129

E-Mail: info@restauroligneo.it

Facebook: https://www.facebook.com/restauroligneo.it

Sito Web: http://www.restauroligneo.it/

Legno e affini

Chi è

Cristiano Monzillo è titolare della omonima ditta individuale, che dal 1997 opera nel settore del restauro di mobili antichi. Tra le lavorazioni eseguite, figurano l’impagliatura di sedie, l’intreccio della paglia di vienna, l’intaglio, la doratura, la realizzazione di complementi in legno, le creazioni con legname di recupero e la lavorazione di vario genere nell’ambito della piccola nautica.

Negli anni il suo lavoro è sempre è stato rivolto verso il riuso di manufatti in legno, sia per riciclare che per tramandare le nostre tradizioni.

La Storia

Ho scelto di diventare artigiano per amore della manualità e per la convinzione che il lavoro, assorbendo molte ore della nostra vita, debba essere qualcosa di appagante e piacevole.

Ho iniziato il mio percorso formativo seguendo diversi corsi professionali, ho poi lavorato con alcuni artigiani fino a quando, nel 1997, ho deciso di aprire un laboratorio tutto mio.

Al restauro ho affiancato, negli ultimi anni, altre forme decorative dedicate al riuso di mobili e del legname di recupero. Penso infatti si debba dedicare la propria attenzione alle nuove tendenze, accrescere le conoscenze, anche al fine di ampliare la propria clientela.

Le Opere

La struttura della lampada da tavolo è realizzata in legno di faggio recuperato dal taglio rigenerativo del bosco del monte Venere (Riserva naturale del lago di Vico) e multistrato di betulla, mentre per l’intreccio è stato utilizzato trafilato e midollino di rattan.

Il corpo in legno è stato creato con  utensili prevalentemente manuali ed una parte lavorata al tornio,  il paralume invece è stato intrecciato con la trama classica dell’intreccio del midollino con guarniture studiate ad hoc.

L’opera è in concorso.