organizzazione

CNA

in collaborazione con

regioneLazio carivit

Manifestazione all'interno del Programma della Regione Lazio

lazio

Marco Mancini

Contatti

Indirizzo: Via Trieste, 18/b

Civitavecchia

Telefono: +39 0766 32776

E-Mail: info@marcogioiellidarte.com

Facebook: https://www.facebook.com/marcogioiellidarte

Sito Web: https://www.marcogioiellidarte.com/

Metalli pregiati, pietre preziose, pietre dure e lavorazioni affini

Chi è

Iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane nel 1982. Il lavoro è fatto d’ispirazione, ricerca ed espressione delle emozioni che l’orafo vive ogni giorno. Dalla natura, dal mare e dall’amata città natale, Civitavecchia, Marco Mancini coglie l’ispirazione per dar vita alla sua arte: assimila, rielabora e infine interpreta sotto forma di gioiello le emozioni assorbite. Non a caso, la sua citazione preferita è: “Il gioiello è l’espressione dell’anima di chi la indossa, l’artista è chiamato ad interpretarla”.

Mancini è stato tra i primi nel settore a introdurre la tecnologia CNC (controllo numerico computerizzato) negli anni ‘90 e nel 2000 ha adottato la tecnologia di saldatura a sorgente laser e la stampa 3D. E’ stato inoltre tra i primi al mondo a creare gli “occhiali gioiello”, tra i più costosi del loro genere. Da qualche anno, è proiettato verso l’internazionalizzazione, per far conoscere i suoi prodotti anche all’estero.

La Storia

La mia storia di artigiano iniziò quando avevo 15 anni. Mio padre, abile commerciante, aveva da poco riconvertito la sua attività al commercio di preziosi e quel giorno di 45 anni fa, che mai dimenticherò, ebbi il mio primo incontro con l’arte orafa, che segnò per sempre la mia vita. Quel giorno mio padre aveva appuntamento con uno dei più grandi mastri orafi romani per commissionargli un lavoro molto particolare. Nel frattempo, davanti a me un orafo modellava del filo mentre io lo guardavo con grande attenzione. Lui, notando la mia curiosità, mi chiese se ero in grado di fare lo stesso. Io, senza esitazione, risposi: “Sì!”.  L’orafo mi passò il filo di oro e iniziai a lavorarlo. Appena finito, posò il filo e andò a cercare mio padre senza aggiungere nulla.

La sera, tornati a casa, mio padre mi chiese: “Marco, ti piacerebbe fare l’orafo come quel signore che hai conosciuto oggi?”. Io, stupito e al tempo stesso eccitato, risposi: “Certo papà!”. Da lì iniziai la mia formazione e a 18 anni avevo finalmente il mio laboratorio orafo a Civitavecchia. Solo 10 anni dopo mio padre mi rivelò cosa gli aveva detto quell’orafo quel giorno. “Signor Elio, in 30 anni che faccio questo lavoro non ho mai visto nessuno formare il filo perfettamente la prima volta. Quel ragazzo ha un grande talento, faccia in modo che lo esprima!”.

Le Opere

Occhiale gioiello in oro rosa e diamanti. Acetato multicolore con una dominante di rosso-arancio. Una nuova visione del gioiello. Anno: 2017.

Anello oro bianco e diamanti con un zaffiro Royal Blue taglio cuscino. Al lato, presenta una conchiglia modellata con la tecnica di micro-scultura. Un esemplare unico e di altissima fattura. Anno: 2020.

Anello mix di oro giallo e bianco, la cui forma s’ispira ad una tiara regale, esprimendone tutta l’eleganza. Al centro monta una splendida tormalina rossa, taglio goccia, estremamente intensa nei colori e luminosa. Sotto, una fila di diamanti ad adornarla. Anno: 2019.

con il patrocinio di

viterbo
provincia
camera di commercio
Oma